antonella cilento

Isole Senza Mare: la critica

C'è voluto tanto tempo e tanto lavoro, ma ne valeva davvero la pena, giacché il risultato è a dir poco sontuoso: un romanzo-romanzo, di quelli che non si lasciano chiudere in una formuletta accattivante e, aggiungo, di quelli che pochissimi (Melania Mazzucco?), almeno qui in Italia, sanno ormai scrivere.

Francesco Durante, Corriere del mezzogiorno

E' un romanzo ambizioso e a volte irritante per l'opulenza delle immagini. Mile personaggi si agitano dolorosamente tra l'azzurro del mare e del cielo, mille storie si intrecciano come seta o filo spinato. La Cilento ama raccontare: bisogna solo sedersi e ascoltarla, senza fretta.

Marco Lodoli, La Repubblica

Il lettore non può che seguire l'autrice con lo stesso suo passo intrepido, scavando insieme a lei e insieme scavalcando gli ostacoli, veri o solo apparenti, che si possono incontrare lungo il cammino.

Isabella Bossi Fedrigotti, Corriere della sera

Con una bella scrittura barocca, intrisa di aria e di sole come una giornata estiva, Antonella Cilento ci fa entrare nella complessità della storia che feconda il presente, attraverso un gioco di eredità e riepecchiamenti che è la vita stessa.

Bianca Garavelli, Letture

E il protagonista vero di questo libro è l'arte del narrare. Raffinata e chiara, lapidaria ed elegiaca, bulimica e sobria (...), l'autrice non smette mai d'inseguire i dettagli delle sue elegie domestiche e fastose.

Matteo Marchesini, Liberal

© 2014-2017 Antonella Cilento - Tutti i diritti riservati